Il primo gol del colosso Skrtl
e l’ultimo assalto a Laxalt

Ultima amichevole per l’Atalanta mercoledì pomeriggio sul campo centrale del Centro Bortolotti di Zingonia e bella scorpacciata di gol contro il Monza in formazione largamente rimaneggiata rispetto alla sfida di Coppa Italia giocata domenica a Firenze. Il 9-1 finale non lascia spazio a troppe valutazioni, alcuni spunti interessanti sono comunque arrivati e pensando alla gara di domenica contro la Spal si può già ragionare in modo preciso sulla formazione che scenderà in campo.

 

 

Ilicic in gran forma ma domenica gioca Malinovskyi. Lo sloveno Josip Ilicic ha chiuso la gara di ieri con una bella tripletta (rigore, punizione e destro deviato, mentre la altre reti sono di Pasalic, Gomez, Masiello, Barrow, Skrtel e Colley), ma la squalifica che gli ha inflitto il giudice sportivo lo costringerà a seguire la sfida di domenica sera a Ferrara dalla tribuna. Al suo posto ci sarà con ogni probabilità Ruslan Malinovskyi, l’ucraino ha preso parte alla prima frazione di gioco (terminata 2-0) giostrando nel ruolo di trequartista con Zapata a completare l’attacco. Gasperini non ha potuto schierare Muriel a causa di un brutto mal di gola e, vista l’assenza del colombiano, il tecnico ha preferito non schierare subito anche Gomez nel tridente, tenendolo in caldo per la ripresa e sfruttando pure Barrow e Colley nel finale di gara al posto di Zapata e Ilicic. Le risposte arrivate dai due giovani gambiani sono state positive (entrambi sono andati in gol), ma per domenica possono aspirare al massimo ad un posto in panchina.

 

 

Primo gol di Skrtel e buona prestazione. L’altro motivo di interesse della serata è rappresentato dalla seconda sgambata del nuovo arrivato Skrtel insieme ai compagni. Dopo la sfida in famiglia di domenica mattina, lo slovacco ha giocato 45 minuti nella ripresa, dimostrando progressi dal punto di vista atletico e buone chiusure in recupero. Non è certo un test contro ragazzi che giocano in serie C a dare credito a facili entusiasmi, ma nell’ottica della Champions League la crescita di Skrtel è molto importante. Dopo un’estate passata da svincolato, il classe 1984 slovacco sta lavorando fortissimo per mettersi al pari dei compagni e ci sono ancora una ventina di giorni abbondanti prima dell’esordio europeo. Il riferimento temporale migliore è comunque la gara di Genova contro il Grifone in programma il 15 settembre, quella potrebbe essere la prova generale per un ragazzo che una volta sistemata la condizione atletica non potrà che dare una grossa mano ai compagni di reparto.

 

 

Mercato: giornata decisiva per Laxalt. Questa mattina alle 11 a Zingonia è in programma un incontro decisivo per il futuro ingaggio dell’esterno uruguaiano Laxalt da parte dell’Atalanta. Mercoledì il Milan e la società orobica si sono sentiti, i dirigenti hanno abbozzato un accordo per un prestito con diritto di riscatto, che può diventare obbligo al verificarsi di determinate condizioni, e questa mattina ci sarà il confronto con gli agenti per trovare un accordo sul contratto. L’arrivo di Laxalt completerà la batteria di esterni a disposizione di Gasperini, con Reca che aspetta solo la partita di domenica a Ferrara prima di completare il suo trasferimento alla Spal. Sul fronte mercato, le altre operazioni che sembrano apparecchiate sono quelle relative a Pessina e Barrow su cui c’è il grande interesse del Verona, mentre per Valzania ci sono altre soluzioni possibili e prima della chiusura delle trattative, prevista per il 2 settembre, una soluzione si troverà.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.