Il buon Babbo Natale ci presenta
la sua casa bergamasca a Gromo

Fare visita a Babbo Natale è sempre un momento, sopratutto per i più piccini, di grande gioia e stupore. Se aggiungiamo un contesto fiabesco come le pendici delle nostre montagne, magari dopo la prima neve, l’atmosfera diventa quasi magico, amplificando le emozioni dei piccoli e risvegliando lo stupore degli adulti. Siamo in Val Seriana, a Gromo, uno dei borghi più belli d’Italia e bandiera arancione del Touring Club. La Casa Bergamasca di Babbo Natale ha pensato di allestire qua la sua dimora e i suoi laboratori fino al giorno di Natale. Un’edizione speciale, ampliata in tutto il paese che per l’occasione sarà vestito a festa con luci e colori che animeranno le vie dello storico borgo. Non mancheranno gli eventi e gli spettacoli per i più piccoli, partendo dalle sale di Castello Ginami, dove i bambini potranno scrivere la letterina che verrà poi consegnata direttamente nelle mani di Babbo Natale. A Villa Magdalena, con l’aiuto dei folletti della Fattoria Ariete, si potranno realizzare dei lavoretti natalizi per ricordare la visita e la magica atmosfera delle nostre montagne. A Palazzo Milesi sono invece aperte le visite al Museo delle Armi e al Museo Naturalistico degli animali delle Orobie.

«Il sabato e domenica la Casa Bergamasca di Babbo Natale è aperta tutti i pomeriggi, senza prenotazione naturalmente», commenta il Babbo più famoso del mondo. «I bambini possono venire a trovarmi e consegnarmi direttamente la letterina, fare una foto ricordo, avere in cambio dei piccoli doni e visitare la mia dimora, che resterà allestita per tutto l’anno in corso. A Villa Magdalena è possibile fare un giro con i pony e partecipare ai laboratori creativi con gli amici elfi, vedere gli animali della fattoria, partecipare al truccabimbi e visitare il borgo allestito a festa con luci, colori e le tante bancarelle dai prodotti tipici del nostro paese». La Casa Bergamasca di Babbo Natale è un’idea della Fattoria Didattica Ariete di Gorno ed è gestita dagli operatori della struttura stessa. L’apertura è prevista dalle 14 alle 18, da sabato 17 novembre per tutti i weekend fino a fine dell’anno, con chiusura mercoledì 26 dicembre. «Siamo arrivati quest’anno alla dodicesima edizione – racconta Mauro Abbadini di Fattoria Ariete -. L‘evento è nato inizialmente dalle menti di tre imprenditori della Val del Riso, desiderosi di rilanciare e far conoscere il loro territorio. Negli anni successivi siamo rimasti solo noi della Fattoria Didattica. La casa è diventata itinerante e ci siamo spostati a Gorno, a Clusone, a Gromo, in Valgandino, e a Lovere. Quest’anno abbiamo deciso di tornare nel bellissima Gromo, dove siamo già stati nel 2012. Una location perfetta per ospitare questo tipo di evento, sia per il borgo storico che per le strutture uniche presenti in questo piccolo paese. Occupiamo gli spazi del Castello e abbiamo diffuso la manifestazione in tutto il borgo, coinvolgendo persone e territorio. Una parte della storica Villa Magdalena è stata destinata a laboratori e truccabimbi, mentre presso Palazzo Milesi e Palazzo del Comune si trovano i mercatini, dove non mancheranno i prodotti tipici dell’artigianato locale, caldarroste, vin brulè e tanto altro. Per l’occasione i mercatini natalizi non saranno allestiti nelle classiche casette di Natale a cui siamo abituati, ma abbiamo pensato a qualcosa di diverso. Saranno infatti collocati in tutti i negozi del paese ad oggi chiusi, proprio per ridare vita allo stesso con un’atmosfera di luci, fuochi e colori ancora più coinvolgente e tipica della festività natalizie».

Per visitare la Casa Bergamasca di Babbo Natale non serve prenotazione. Il biglietto d’ingresso è a prezzo unico di euro 8, mentre i bambini fino ai tre anni compiuti possono accedere gratis. I passeggini, per questioni logistiche e per la presenza di scale e acciottolato, possono venire riposti all’ingresso del Castello in un’apposito “parcheggio”. Utile lo zainetto o il marsupio portabimbi. La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione meteo: le attività si svolgono tutte al coperto. In settimana, nelle giornate di mercoledì e giovedì, l’evento è aperto alle scolaresche, che possono accedere alla Casa di Babbo Natale con una visita riservata. Tutte le informazioni e il programma dettagliato QUI.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.