Il Natale trova casa, anzi casetta
Mercatini a Bergamo e Castione

C’erano una volta i mercatini di Natale tedeschi. C’erano, e ci sono ancora. In Italia, infatti, i più scenografici sono in Alto Adige e Sudtirol, dove ci sono le Dolomiti a fare da cornice e la tradizione teutonica a guidare l’offerta delle bancarelle. Ma le casette di legno sono spuntate come funghi un po’ ovunque, e da questo fine settimana, a poco più di un mese dal 25 dicembre, anche la Bergamasca si affaccia all’orizzonte della corsa ai regali.

Castione. Scenario assicurato, sostanzialmente dolomitico, a Castione della Presolana, dove domani e domenica si apre la diciassettesima edizione dei mercatini. Replica il 24-25 novembre, l‘1-2 dicembre, durante il ponte del 7-9 dicembre e il 15-16 dicembre. I mercatini rispettano l’orario continuato 10-20 (orario prolungato fino alle 22.30 l’8 dicembre) e offrono artigianato di qualità. Cospicuo il versante enogastronomico locale. In piazzale Donizetti, a Bratto/Dorga, ci sono 34 casette, altre quattro sono nel centro rinnovato di Castione, all’interno del borgo degli antichi mestieri. Immancabile l’area ristorazione: pasta ripiena, polenta con cacciagione, vino. E poi concerti, cori, folclore, un trenino, l’antico calesse dei nonni (tutti i sabati dalle 15 alle 18), il Villaggio di Babbo Natale (5 euro).

Babbo Natale a Gromo. Barba bianca e «Oh! Oh! Oh!» a ripetizione anche nel bel borgo medievale di Gromo: una casa magica nel Castello Ginami dove i bambini, il sabato e la domenica dalle 14 alle 18, possono incontrare Babbo Natale e i suoi folletti, consegnando personalmente la letterina.

Piazzale degli Alpini. Meno caratteristica la cornice cittadina, ma il Villaggio di Natale in Piazzale degli Alpini è ormai una tradizione consolidata e apprezzata per Bergamo. Da sabato 17 novembre e fino al 26 dicembre (orari di apertura 9-19.30) sono 35 gli espositori, alcuni dei quali in arrivo dall’estero, che propongono prodotti artigianali e specialità regionali da gustare, compresi i dolci natalizi. Come ogni anno, la manifestazione – organizzata da Notèr de Bèrghem in collaborazione con Anva Confesercenti – sarà arricchita da varie iniziative, dall’arrivo di Santa Lucia ai concerti prenatalizi.

 

Per leggere l’articolo completa rimandiamo alle pagine 16.17 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 22 novembre. In versione digitale, qui.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.